Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

Emissione zero per l'azienda Braccialini

Text: Angela Acanfora
Il Gruppo Braccialini (borse eaccessori) prosegue il suo percorso verso la sostenibilità aderendo all'offerta energetica Verde Dentro di Repowerè una società svizzera attiva nel settore energetico a livello internazionale e presente in tutta la filiera elettrica: dalla produzione alla vendita, passando per il trading, la trasmissione e la distribuzione. In Italia, è uno dei maggiori fornitori di energia elettrica e gas naturale al servizio delle piccole e medie imprese. Attualmente il gruppo ha in organico circa 770 persone e sedi in tutt'Italia.


Braccialini acquisterà energia rinnovabile dal parco eolico Repower di Corleto Perticara in Basilicata per approvvigionare la struttura della sede, i magazzini e i punti vendita, puntando entro la fine dell'anno all'obiettivo zero emissioni Co2. Repower fornirà anche veicoli e bici elettriche per i dipendenti e una colonnina per la ricarica.
Davvero una bella iniziativa, promossa la direzione marketing di …

Beth Ditto & Kristin Ogata just married

Beth Ditto ha sposato dopo tanti anni la fidanzata 'KristinOgata' sull'isola hawaiana di Maui. Anche se la data esatta del matrimonio è sconosciuta, la sposa ha solcato  la navata a piedi nudi, con indosso un abito bianco, in tulle al ginocchio, firmato Jean Paul Gaultier -  creato per la cantante nella primavera / estate 2011.
Siamo lieti di mostrarvi la foto di Beth e Kristin nel loro giorno più bello, postata sulla bacheca Facebook dell'artista che ha ringraziato amici e parenti e lo stesso Jean Paul Gaultier per lo splendido sogno diventato vestito! Eh si, un vero gioco di parole, per mostrare affetto allo stilista!


Ogata, che è l'ex assistente di Ditto, ha optato per un ensemble tutto bianco di pantaloncini, giacca e camicia. Entrambi indossavano ghirlande bianche di fiori attorno al collo. Gaultier ha postato  su Twitter i suoi migliori auguri alla coppia: "Congratulazioni agli sposi! Tutto il meglio per Beth (e) Kristin!"

"Buon compleanno T-shirt: Dalle divise allo street-style il capo che non passa di moda "

La T-shirt compie cento anni: -Nasce così per puro caso, adottata come divise della Marina Militare Americana  che nel 1913 le realizzò in cotone bianco per i suoi marines, oggi è diventata  il  capo-icona dello street-wear.-
Cento anni e non dimostrarli affatto, è sempre in testa alle scelte in tema di abbigliamento tra le nuove generazioni. E non solo,molte star ne hanno fatto un modus vivendi lo stesso, re dell'eleganza mondiale,Giorgio Armani, è un fan accanito della T-shirt in seta  nera, bianca, o blu navy, con maniche di lunghezze variabili secondo le stagioni. Lo stilista dice di possederne 42.



Le T-shirt hanno avuto il BooM negli anni Cinquanta, indossate al cinema da sex symbol maschili come Marlon Brando, indimenticabile in maglietta mezze maniche nel film del 1951 "Un tram chiamato desiderio". O come James Dean in "Gioventù bruciata", che nel 1955 trasformò la maglietta bianca in divisa dei giovani ribell, o Brigitte Bardot, che con le sue curve fec…

D&G: gli amministratori partenopei sono pronti ad accoglierli a Napoli

Fulvio Martusciello ed Enrico Panini Pronti, assessori al commercio della Regione Campania e del Comunale di Napoli, hanno dichiarato di essere pronti a discutere con Domenico Dolce e Stefano Gabbana per il trasferimento del business core a Napoli.



"Se davvero il gruppo imprenditoriale nato a Milano decidesse di andar via dalla città d'origine, aggiungono i due stilisti- siamo pronti ad aprire un tavolo per verificare concretamente la possibilità di ospitare in via definitiva l'azienda a Napoli".

"La Campania - spiegano - anche per via della costituenda Camera della Moda e del Design diventerà punto di snodo e di valorizzazione delle grandi firme e per questa ragione - concludono - siamo pronti a discutere dell'eventuale trasferimento di Dolce e Gabbana a Napoli".





La Sartoria Napoletana Avino approda in Giappone

Il marchio "AvinoLaboratorioNapoletano", eccellenza campana nella produzione sartoriale di camicie, dopo aver partecipato all’ultima edizione del PittiImmagine Uomo con un proprio spazio espositivo, ha stipulato un accordo commerciale per la distribuzione delle proprie creazioni negli shops  più esclusivi del Giappone.


Pochi giorni fa, Il brand “Laboratorio Napoletano”, è stato inserito anche nel portale e-pitti.com, un progetto Internet ideato e realizzato da Pitti Immagine e FieraDigitale, nato per offrire uno strumento professionale online, innovativo ed esclusivo dedicato agli operatori del settore moda. 



“L’accordo con questo importante distributore - dichiara il patron Francesco Avino – ci ha consentito di entrare anche nel mercato nipponico, sempre molto vigile sulle produzioni italiane di qualità. Oggi, il marchio “Avino – Laboratorio Napoletano” è venduto negli Stati Uniti, in Europa e Asia, in punti vendita esclusivi, la cui clientela d'elite, ha dimostrato di ap…

CAMERA DESIGN: “MADE BY SDPNT”, LE CAMERA LENS DIVENTANO ORIGINALIBRACCIALI

Questi splendidi bracciali sono stati realizzati da Stefaan duPont, mente geniale del brand Made by SDPNT, ovviamente one of a kind, recuperando e dando nuova vita ai filtri fotografici vintage. Le forme sono semplici ma molto accattivanti, i segni grafici e i colori fluo sembrano quasi scelti con estremo gusto e coordinazione. Se vi state chiedendo, s, ma quanto costano?! C'é da dire che i prezzi variano da un minimo di 225,00 dollari per i più piccoli a un massimo di 290 dollari, per i maxi bangle. Li trovate in vendita qui.










"L'Napoli:Incendio del Campanile a Piazza Mercato,per festeggiare la Madonna Bruna"

Oggi 16 luglio in onore della festa della Madonna del Carmelo, vi vogliamo raccontare della festa alla quale noi di On Magazine siamo stati ieri sera e della Basilica Santuario del Carmine Maggiore che rappresenta una delle più grandi e straordinarie basiliche di Napoli.

Risalente al XIII secolo, oggi è un esempio unico del Barocco napoletano; si erge in Piazza Carmine a Napoli, in quella che un tempo era la Piazza del Mercato, teatro dei più importanti avvenimenti della storia napoletana, infatti Il popolo napoletano ha l'abitudine di usare l'espressione pittoresca: -"Mamm ro' Carmen", ovvero "Mamma del Carmelo", proprio per indicare lo stretto legame con la Madonna Bruna.
Rispetto alle classiche immagini della Madonna che siamo abituati a vedere, questa Madonnina detta appunto 'Bruna' viene raffigurata con la pelle più scura del solito; la tradizione racconta che alcuni monaci, fuggendo la
persecuzione dei saraceni in Palestina, venendo in Napoli…