sabato 29 novembre 2014

BURRO DI KARITÉ: DAL BÉNIN A NAPOLI, LA PROMOZIONE DI UNA ECCELLENZA


Iniziativa solidale organizzata dal Consolato del Benin
______________________________________




A Napoli, al Circolo Posillipo, martedì 2 dicembre ore 16.30 , avrà luogo la  conferenza stampa di presentazione del burro di karité, un prodotto tipico del Bénin dalle numerose proprietà benefiche.
La promozione e il commercio del burro di karitè rientrano in una iniziativa equo-solidale promossa dal Consolato del Bénin a Napoli.

Interverranno nella conferenza Il Console della Repubblica del Bénin  a Napoli - Dott. Giuseppe Gambardella, il Dott. Alfredo Ciunfrini e la Dott.ssa Angela Schettino, medici specialisti in dermatologia, che daranno il loro parere in merito all’uso del burro di karité; il Presidente dell’ Associazione “Effatà ONLUS” , Dott. Filippo Smaldone, il  Presidente dell' Osservatorio del Lavoro del Comune di Napoli e del Comitato promotore di "Napoli Città senza Frontiere", Dott. Antonio Crocetta, il Console del Nicaragua, Dott. Gennaro Danesi, l’ Assessore all’ Annona del Comune di Salerno, Dott. Giovanni Picarone. Modererà l’ incontro la Dott.ssa Francesca Scognamiglio, giornalista.
 I proventi della diffusione serviranno a finanziare progetti umanitari proprio in Bénin, come è già stato fatto in altri simili progetti, e i ricavi  andranno alle donne beninesi che producono questo bene, la cui creazione è tutt’altro che agevole. La realizzazione del burro di karité è una attività faticosa, complessa, e che richiede tanta pazienza e precisione, inoltre è svolta esclusivamente dalla donne del luogo; in media occorrono 25 ore di lavoro per ottenere 1 Kg di prodotto, che a sua volta è la trasformazione finale della produzione annuale di un intero albero di karité che si aggira sui 3-4 Kg di mandorle.

Il burro di karitè è una sostanza molto sicura ed utilizzabile in tutta tranquillità in tanti modi diversi. 
Si tratta di una materia grassa al 100% naturale ed anche commestibile.
Infatti non sono presenti conservanti, parabeni, profumi o altri additivi artificiali, quindi il suo utilizzo è a scarso rischio di allergie. È adatto sia agli adulti che ai bambini, anche per le pelli più sensibili. È ricco di vitamina A, D, E, F e K. Contiene acido linoleico, squalene e latice. Queste preziose sostanze rendono il burro di karité ottimo per svariati utilizzi. Infatti è spesso presente, in piccole dosi, in prodotti cosmetici. Ma usarlo allo stato puro dà molti più benefici.
Può essere utilizzato come crema idratante per viso in quanto rende la pelle più elastica stimolando la produzione di collagene. Inoltre rigenera, cicatrizza e disinfetta l’epidermide. Ideale per le smagliature da gravidanza e gli eritemi da Herpes zoster.
In più combatte la formazione delle rughe e migliora la microcircolazione cutanea.

È ottimo per nutrire, proteggere e rivitalizzare i capelli secchi e stressati da colorazioni, rendendoli più soffici e combattendo forfora e dermatomicosi.
Il burro di karité ha anche effetti disinfettanti, antimicotici e antinfiammatori che lo rendono adatto anche per il massaggio integrale del corpo. È utilizzato anche dagli sportivi: sia prima dello sforzo per riscaldare i muscoli che dopo, in quanto migliora il recupero da traumi e l’eliminazione delle tossine.
Non a caso l’albero di karité, che cresce spontaneamente nelle savane dell’Africa Occidentale, scientificamente conosciuto come  “Vitellianaparadoxa” o “ButyrospermumParkii”, è soprattutto noto come “l’albero della vita”. Può vivere per ben 200 anni e raggiungere i 15 metri di altezza.

Angela Acanfora



mercoledì 26 novembre 2014

GLAMOROUS WEEKEND a Napoli



Il 21 e il 22 novembre, Napoli ha ospitato  “Have a Glamorous Weekend” una grande kermesse per valorizzare le attività commerciali e renderle ingrediente fondamentale del centro urbano. Un’iniziativa con protagonista la Moda, e che ha visto aperti i negozi partenopei fino alle 22.00, i quali per l’occasione hanno ospitato animazioni, live performance, exhibition e installazioni.
Special Guest degli eventi, Cristina Lucchini, direttore di Glamour, che è stata presente  nei due giorni di Moda, insieme all’assessore al lavoro e alle attività produttive del Comune di Napoli, Enrico Panini, all’Assessore alla comunicazione e promozione della città, Monia Aliberti e a Linda Tol, glam setter, al party.
“Sono particolarmente felice di poter incontrare personalmente le lettrici affezionate del giornale che sicuramente quella sera si divertiranno a provare nuovi look e parteciperanno alla selfie mania”, dice il direttore di Glamour. “Glamour è da sempre il magazine dello shopping, ha una naturale vocazione per la moda e per la bellezza e ci piace poter contribuire all’animazione delle serate in collaborazione con le istituzioni locali”.
Piazza dei Martiri per due giorni dalle 19.00 alle 22.00, è stata animata dal deejay set a Palazzo Partanna e con l’accensione del Social Wall, un grande schermo, dove sono state proiettate in diretta le foto della serata.



Le vie coinvolte sono state, Via Morelli a P.zza dei Martiri, da Via Calabritto a Via C. Poerio, da P.zza San Pasquale a Via G.Carducci, da Via Colonna a Via dei Mille, da Via Nisco a Largo Vasto a Chiaia, da Vico Cavallerizza a Vico Belledonne a Chiaia, da Via Bisignano a Via San Pasquale, da Via Alabardieri a Via G. Filangieri e Via Chiaia, dove era posto un carinissimo selfie mirror tab, dove era possibile immortalarsi e condividere la foto sui social con l'ashtag #aglamorousweekend.
Tante le fashion addicted accorse all'evento e le fashion blogger, tra  cui le mie colleghe ed amiche Anna Pernice e AnnaLaura Gaudino  ed insieme non abbiamo resistito ad immortalarci con una serie infinita di selfie. XD

All'iniziativa è intervenuto Enrico Panini, il quale ha dichiarato: “Siamo ben lieti di accogliere a Napoli un’iniziativa di tale valore sociale e di sicuro respiro per le attività commerciali della città, nel solco di una politica di promozione del territorio a cui lavoriamo da tempo. Intendiamo incentivare le attività commerciali a fare rete, così come nell’idea da noi sviluppata dei Centri Commerciali Naturali di cui la nostra città è capofila in Campania”.
Carlo Palmieri, Presidente della sezione “Sistema Moda” dell’Unione degli Industriali di Napoli ha aggiunto: “Napoli è sempre stata considerata una capitale mondiale della moda. L’alta sartoria, i brand del fashion partenopeo conquistano ogni giorno i mercati internazionali. Con il weekend di Glamour a Napoli sarà possibile attivare  sul nostro territorio, un trend positivo di ulteriore crescita per le aziende napoletane del Sistema Moda. Allo stesso tempo i cittadini potranno  vivere per due giorni le atmosfere degli eventi di moda delle grandi capitali europee”.
“Napoli, capitale d’innovazione e tradizione, raccontata dai più importanti brand internazionali così come dalle più antiche e storiche botteghe. La sartoria di qualità si fonde con l’alta moda regalando un weekend di shopping e svago. In accordo con una politica di sviluppo e promozione della città, l’evento rappresenta a tutti gli effetti uno di quei momenti in cui il sistema di comunicazione istituzionale e il rito comunicativo della moda si sposano per restituire alla città la sua naturale vocazione europea“, conclude Monia Aliberti.
- Un bel weekend ricco di luci scintillanti e moda a gogo che ha fatto sognare tante donne, compresa me... Se ve lo siete perse, segnatevi queste date, che il prossimo anno  ci sarà di nuovo questo magico weekend!-
xoxo Angela Acanfora
Ecco alcuni scatti del mio Glamorous Weekend!
_____________________________















 Carlo Palmieri, Cristina Lucchini, Luigi de Magistris, Ambrogio Prezioso e Mariano Bruno

Paolo Mei e il Direttore Cristina Lucchini 
da Emporio Armani per A Glamorous Weekend a Napoli


lunedì 24 novembre 2014

La LUSSURIA in scena al Mama Ines



" La lussuria non è la semplice dedizione ai piaceri sensuali. Lussurioso è soprattutto chi si lascia rapire e cullare continuamente dalla fantasie sensuali. La lussuria diventa un vizio quando il costante volgersi del pensiero al desiderio impedisce il normale svolgimento delle incombenze quotidiane." - Questo il tema della prima grande serata organizzata dal Mama Ines di Cercola. Start-up Domenica 23 Novembre con una serata unica, organizzata dalla press officer Francesca Scognamiglio.
"Lussuria MOKOS Sunday Aperitif", serata all' insegna della trasgressione, del piacere culinario e del piacere fisico.
Un locale ampio e ricco di scenografie: - romantici candelabri adornati di candele rosse, orchidee sui tavoli, drappi di raso e seta, cristalli, luci soffuse e piume rosse, hanno contribuito a conferire all'evento l'atmosfera giusta, dai toni animati ed provocanti. 

Si è partiti da un lussurioso e afrodisiaco buffet che ha accompagnato la prima parte della serata in attesa dell'apertura della'area disco: Tartine proibite, Cocktail di gamberetti, Spiedini di Gamberoni imperiali al radicchio, bruschette con mousse ai funghi porcini, una deliziosa pizza Regina Margherita, ed ancora crespelle prosciutto e formaggio alla besciamella, bocconcini di maiale al cognac patate duchesse al forno e sfornati d'oro. Un menù davvero gustoso e molto variegato, per accontentare i diversi palati dei presenti.
Collante della serata la musica, curata nei minimi dettagli ed affidata dapprima ad un Live concert di Kapafresca... che ha scaldato gli animi e  a seguire il Dj set che ha coinvolto tutti in un'atmosfera fresca e briosa. 

Ballerine dai corpi bronzei ed avvolte in stole di chiffon e in body di lycra nero, che non lasciavano nulla all'immaginazione, hanno creato coreografie ad hoc per la serata all'insegna di uno dei sette vizi capitali più discussi, "La Lussuria", il "vizio impuro", al di fuori della norma morale: l' abbandono ai piaceri del sesso e il  desiderio ossessivo e smodato di soddisfare tali piaceri, questo il concept molto apprezzato dai presenti, che si sono scatenati e abbandonati al piacere di una serata coinvolgente e frizzante.

xoxo 
Angela Acanfora


VI LASCIO ALCUNI SCATTI DELLA SERATA

______________________