lunedì 31 agosto 2015

Incontri DeArte: Raffaele Paganini e Beppe Bigazzi a Torre del Greco



Al via la terza stagione degli “Incontri DeArte”,rassegna di incontri culturali diretti da Angela Battiloro che ospita
personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica,dell'arte, per affrontare con il pubblico tematiche di attualità. Gli incontri saranno curati e moderati dalla giornalista ed editorialista Maria Consiglia Izzo, direttrice del portale di lifestyle www.vanityher.com e
co-founder del portale di enogastronomia www.gnamgnamstyle.it.

Due sono gli appuntamenti in programma per il mese di settembre: martedì 8
settembre, alle ore 18:30, interverrà il Maestro  Raffaele Paganini, ex Étoile ed ospite di numerose compagnie internazionali, noto anche per aver portato  la grande danza in televisione prendendo parte a trasmissioni di risalto quali  “Fantastico 2″, “Europa Europa”, “Pronto chi Gioca?”, “Il cappello sulle ventitré”, affiancandosi con artisti del calibro di Rudolf Nureyev, fondatore della Compagnia Nazionale di Raffaele Paganini  e dell'Atelier della Danza e della Musica, prestigiosa Accademia di
Roma; Sabato 12 settembre, sempre alle ore 18:30, sarà la volta di Beppe Bigazzi, noto giornalista e gastronomo, co-conduttore de La Prova del Cuoco, e tra i conduttori del programma Amici miei bischeri su Sky. Forte di anni di esperienza in campo enogastronomico e di una sua filosofia sul cibo antica e moderna al tempo stesso, Beppe guiderà il pubblico alla scoperta dei prodotti italiani di eccellenza, con la sua proverbiale attenzione al territorio. Grande attenzione sarà riservata alla Dieta Mediterranea,
grazie alla presenza di due grandi professioniste del tema: Patrizia Zinno
e Patrizia Nicolais, creatrici del sito web Mangiamed, progetto che ha come
motto "Mangia sano... scegli Mediterraneo”. Location degli Incontri
sarà la sala Convegni dell'Istituto SS Addolorata di Torre del Greco (via Comizi), Istituto che ospita la Scuola Primaria Addolorata e la Scuola Alberghiera Petrarca.

Altro importante elemento novità del ciclo di Incontri DeArte di quest’anno consiste nella collaborazione con i volontari dell’ODV I Vesuviani che, forti di un’esperienza di almeno tre cafè Alzheimer alle spalle, stanno avviando il cafè Alzheimer con il tango argentino che prevede una
psicoterapia di gruppo incentrata sul linguaggio del tango. “Café Tango
Alzheimer: dall’incontro all’abbraccio” è un progetto volto ai caregiver dei pazienti residenti in Rsa e anche a quelli che assistono i propri
familiari a casa. Gli obiettivi di questo progetto sono: creare uno spazio
formale al fine di favorire l’incontro, lo svago, la formazione ai familiari dei malati; creare momenti di benessere (un caregiver che si ama fa meglio il caregiver); sostegno psicologico; favorire l’espressività;
socializzazione; favorire l’espressione delle emozioni e dei propri
vissuti attraverso il tango.
"La location in cui si svolgeranno gli Incontri DeArte non è stata scelta
a caso-  afferma la direttrice artistica Angela Battiloro - l’Istituto
Petrarca di Torre del Greco ci è sembrato il miglior luogo per parlare di gastronomia essendo una scuola che la studia e che prepara i futuri chef italiani. Il Maestro Paganini parlerà della sua arte ai giovanissimi alunni. Inoltre la scuola aprirà le porte a tutti gli appassionati di danza
e gastronomia, un gesto di grande ospitalità e amore per la propria Città.
Grande collaborazione ci è stata offerta da Michele Langella, Direttore
Artistico della prestigiosa Mostra di Presepi ‘Natale in Mostra… sulle Orme
di Sammartino’ e del primo Carnevale Estivo Torrese. Michele ci ha sostenuti mostrando un grande amore per la propria Città e voglia di rilanciare il nome di Torre del Greco. Il nostro intento è quello di attirare in città appassionati della danza e della gastronomia provenienti
da tutta la Campania".


Angela Acanfora

martedì 4 agosto 2015

La magia dell'Oriente abbraccia NAPOLI in un grande evento



Dopo gli straordinari successi delle tappe di Torino, Roma, Milano, che hanno registrato oltre 500.000 spettatori, il Festival dell'Oriente approda finalmente nel Sud Italia a
Napoli, culla della cultura Mediterranea.
La città Partenopea ospiterà una delle edizioni più belle mai realizzate, che avrà luogo nei giorni 11-12-13 e 18-19-20 settembre dalle 11:00 alle 24:30 nella splendida cornice del complesso fieristico “Mostra d'Oltremare”, in una area di oltre 30.000 mq sia all'aperto che al chiuso.
Uno dei più importanti eventi  internazionali interamente dedicato a culture, popoli e tradizioni Orientali, giunge alla sua quattordicesima edizione.
Un grande happening dedicato all'Oriente ed a tutti i suoi aspetti tradizionali e moderni. Mostre fotografiche, bazar e stand commerciali, gastronomia tipica, cerimonie tradizionali, spettacoli folkloristici, medicine naturali, concerti, danze e arti marziali si alterneranno nelle numerose aree dedicate alle varie culture Orientali, in un continuo ed avvincente susseguirsi di show, incontri, seminari ed esibizioni.
Tradizione, spiritualità, folklore, divertimento, musica: con la presenza di 12 aree culturali dedicate alle tradizioni dei paesi d'Oriente, mostre artigianali e fotografiche, un grande bazar orientale con 350 stand di prodotti tipici, 130 conferenze e workshop, 20 ristoranti etnici, 4 maxi aree interattive per la pratica di arti marziali, di yoga e di discipline bionaturali, e per la prima volta la presenza di 5 palchi, cuore pulsante della manifestazione, che contemporaneamente
proporranno ai visitatori un'incredibile programmazione, che si protrarrà ininterrottamente dalle 11:00 sino alle 24:30, con più di 400 spettacoli per oltre 13 ore d'intrattenimento giornaliero.
Nei padiglioni del Festival dell'Oriente verranno presentate le Cerimonie tipiche e le Tradizioni d'Oriente: dalla vestizione del Kimono alla Cerimonia del tè, dal circo Cinese ai massaggi tradizionali Thailandesi, dagli Origami all'Ikebana, dalla Cerimonia del Mandala alla Pittura Zen Sumi-e, dal Teatro NO ai Maestri gourmet Giapponesi, dal Fruit Carving alla scrittura tradizionale in Ideogrammi ed un'infinità di altre attività, in un percorso coinvolgente alla scoperta delle culture e
del folklore di paesi lontani ed affascinanti.
Sunny Singh Bollywood Dance Company, i tamburi da guerra giapponesi Taiko, il gruppo Italy Lion and Dragon Dance, Elsbert Anthonysamy and the Shakti Dance, il gruppo Punjab Bhangra Boys and Girls, Ambili Abraham and Bollymasala Dance, la danza Tannura di Emad Selim, il gruppo Sri Lanka Pradeep Shastra e numerosi altri artisti, per vivere la magia
delle atmosfere Orientali.
Un'imperdibile occasione per interagire e sperimentare gratuitamente decine di terapie tradizionali, visitare il settore “Salute e Benessere: da Oriente a Occidente” con le sue aree dedicate a terapie olistiche, discipline bionaturali, yoga, ayurveda, fiori di Bach, thetahealing, meditazione, spazio vegano, reiki, massaggi, ci kung, tai chi chuan, shiatsu, tuina, biomusica, rebirthing, integrazione posturale e molte altre ancora.
Un emozionante viaggio “virtuale” nella magia dell'Oriente: India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia,
Malaysia, Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet, ecc. vi aspettano con i colori, le
musiche ed i profumi di terre lontane.

Napoli, Mostra d'Oltremare

Dall'11 al 13 settembre e dal 18 al 20 settembre, dalle ore 11:00 alle 24:30.
Biglietto d'ingresso: 10 euro.
Per maggiori informazioni, consultate il sito http://festivaldelloriente.net/ oppure visitate la pagina Facebook :
https://www.facebook.com/FestivaldellOriente oppure visionate il video ufficiale dell'evento al link https://www.youtube.com/watch?
v=nJjvnDxAsF4