mercoledì 28 ottobre 2015

"Raccontami una storia", sfilano le spose di Pinella Passaro


         


Come ogni anno, magia, moda e spettacolo si fondono nelle sfilate della straordinaria Pinella Passaro, regalando momenti di intensa emozione. Le sue non sono semplici passerelle, ma veri e propri spettacoli teatrali che ti catapultano in una realtà parallela, cullata dai sogni.
Domenica 25 ottobre a Napoli -e successivamente domenica 15 novembre a Salerno-  è andato in scena un percorso stilistico ed una vera e propria sceneggiatura che dal primo istante fino alla fine hanno lasciato gli spettatori senza un attimo di uve respiro. Il titolo è "Raccontami una storia" : - Più di sessanta creazioni uniche, tutte realizzate nella sartoria Passaro di Cava de' Tirreni, sono state  le protagoniste della serata e valorizzate da suggestive scenografie e coreografie appositamente realizzate per la sfilata.-
"Raccontami una storia" è un viaggio nei sentimenti più puri e più profondi della donna, ma è anche un percorso temporale che trasporterà il pubblico in un'atmosfera di felicità e meraviglia.
E sarà proprio la meraviglia il concetto che prenderà forma nella scena finale, degno epilogo di una serata che sarà di sicuro magica.

La collezione Pinella Passaro Sposa 2016 è ispirata al fascino ed alla tradizione della donna mediterranea e alla modernità di quella contemporanea. Un mix che ha, come risultato, una personalità sicura di sé, consapevole dei propri gusti e decisa nelle scelte.
E' una collezione eterogenea nello stile e nelle forme per venire incontro alla totalità delle donne che scelgono la maison Passaro per il giorno più importante; sono presenti infatti sia abiti a sirena che romantici ed ampi, abiti scultura dalle forme levigate dalla matita e dai tessuti insieme a proposte corte al ginocchio o crop top -magari abbinati al pantalone- per le spose più moderne o per un cambio abito durante la festa.
Pinella utilizza tessuti ricercati e preziosi, che siano le sete o i pizzi che spesso vengono realizzati proprio su disegno, in esclusiva.
 Proprio il pizzo, che sia francese, belga o anche vintage, è stato utilizzato in molte proposte attraverso una lavorazione patchwork o in assemblaggio, come un incastro o un puzzle al fine di costruire dei disegni originali che seguano le curve della sposa o le volute di una coda.
Altro mood presente è la coda scenografica, di lunghezza maggiore rispetto agli anni precedenti e sottolineata anche da intarsi di pizzo in trasparenza o da forme inusuali come il trifoglio.
Un ultimo elemento presente in questa collezione, come in realtà in tutte le precedenti, è la possibilità di trasformazione degli abiti. La maggioranza delle proposte Pinella Passaro permettono di cambiare immagine durante il giorno del matrimonio attraverso i cambiamenti più fantasiosi: code che si risvoltano, cappe o corpini staccabili, c'è sempre della magia quando un look ne nasconde un altro completamente diverso.
Nella stessa sartoria di sempre, Pinella Passaro disegna e realizza da oltre trenta anni le sue collezioni sposa, cocktail e cerimonia. La collezione Pinella Passaro è attualmente considerata un riferimento di tendenza ed eleganza e la stessa Pinella Passaro tra le stiliste di maggior importanza nel panorama bridal.
Nonostante questo, Pinella continua ad utilizzare ostinatamente metodi artigianali e manifatturieri, fusi ad uno stile e un'inventiva moderna e attuale. Proprio la fusione di tradizione e modernità è la caratteristica fondamentale alla base di tutte le sue creazioni.
E' da ormai tre anni impegnata nella conduzione della rubrica stile e matrimonio per la trasmissione del daytime di RaiDue “Detto, Fatto!” condotto da Caterina Balivo.

La famiglia Passaro inizia la sua attività nel commercio di stoffe e tessuti nella seconda metà del 1800 nel cuore del centro medievale di Cava de' Tirreni, in provincia di Salerno. Proprio sotto quei portici nasce l'amore e l'attenzione per la qualità delle stoffe, dei tessuti, dei ricami che porterà qualche tempo dopo l'attività alla confezione e la sartoria privata. Le botteghe di inizio secolo diventano così vere e proprie boutique dove i clienti entrano quasi in famiglia, allacciando rapporti amicali fatti di professionalità e cuore. Negli anni '90 Pinella Passaro insieme al marito Stelvio Senatore -tra i primi in Italia- inaugurano il primo Atelier sposa proprio a Cava de' Tirreni. A questo si uniscono, in breve tempo, l'Atelier Passaro di Salerno, dedicato alla sposa, all'haute couture ed alla pellicceria, e l'Atelier Passaro di Battipaglia. Altri Atelier e boutique sono stati dedicati alla donna nel tempo, ad oggi sono ben otto. 






Photo Credits: Gianni Riccio

Nessun commento:

Posta un commento