venerdì 27 novembre 2015

Babbo Natale non viene dal nord, su grande schermo, Maurizio Casagrande presenta il suo cinepanettone

   
       

Maurizio Casagrande porta al cinema una vera favola natalizia dei giorni nostri. È' uscito ieri nelle nelle sale italiane  "Babbo Natale non viene da Nord, film da lui diretto e interpretato, che segna il debutto sul grande schermo di Annalisa, una delle interpreti di maggior successo della musica italiana. Una commedia che, sul magico sfondo delle “Luci d’artista” di Salerno, racconta del rapporto tra un padre e una figlia, che dopo una serie di divertenti peripezie, saranno destinati a diventare l’ancora di salvataggio per un gruppo di vivaci orfanelli, accuditi da un prete fuori dagli schemi, interpretato da Giampaolo Morelli.

Il film, prodotto da Italian Dreams Factory di Giovanna Emidi, Silvia Natili e Maria Grazia Cucinotta, che nel film appare nel ruolo/cameo di una psicologa, uscirà nelle sale il 26 novembre 2015 distribuito da Draka Distribution di Corrado Azzollini.


SINOSSI

Marcello (Maurizio Casagrande) è un prestidigitatore, mago con le carte, ma superficiale e bugiardo con la figlia India (Annalisa), cantante di talento, ma troppo somigliante alla cantante Annalisa, per la quale viene spesso scambiata. Per risolvere il suo difficile rapporto con gli uomini, decide di passare il Natale col padre, che però parte per Salerno, lasciandola a casa. Deve consegnare dei pacchi dono, vestito da Babbo Natale, ma facendolo, cade, batte la testa e perde la memoria. Viene soccorso da Padre Tommaso (Giampaolo Morelli) e dai bambini che vivono con lui. Non ricorda nulla, e vestito com’è, lo chiamano Babbo Natale. Nel frattempo India, delusa e arrabbiata, si mette sulle tracce del padre, accompagnata da Gerardo (Angelo Orlando), cialtrone e incapace manager di Marcello. Tra mille equivoci e situazioni divertenti, padre e figlia, dopo aver sconfitto il male impersonato dalla bella ma perfida Alice (Tiziana De Giacomo), ritroveranno molto più che loro stessi.














                                

Nessun commento:

Posta un commento