giovedì 21 aprile 2016

“ALLA SCOPERTA DELL’AGER STABIANUS”



Per la valorizzazione e sviluppo di un territorio bisogna puntare sulle sue risorse, sui punti di forza dell’identità del territorio, come prodotti enogastronomici e risorse ambientali e culturali (materiali e immateriali). Affinchè ciò avvenga è fondamentale il coinvolgimento sociale, che ci sia la consapevolezza che pianificazione e tutela di un territorio costituiscono diritti e responsabilità di ogni persona. Con criteri moderni di gestione e organizzazione delle risorse, la messa a sistema di capitale umano, avvio di politiche economiche di ampio raggio, volte a far leva su logiche di cooperazione, può avviarsi un’opera di promozione e sviluppo, tenendo presente che tra risorse e territori sussiste una condizione di reciproco condizionamento, un rapporto dialettico che è alla base del successo di entrambi. 

Anche territori dotati di attrattori meno “gettonati” (al momento) rispetto agli scavi di Pompei ed Ercolano, come Sant’Antonio Abate, Lettere, Santa Maria la Carità, Castellammare di Stabia, Gragnano, potrebbero essere i nuovi protagonisti di un circuito turistico integrato, un nuovo distretto culturale, dal momento che in tali territori sono presenti importantissimi siti archeologici di epoca romana.

È per questo che l’Associazione CamCampania intende organizzare, periodicamente, conferenze stampa, eventi ed attività a supporto di un piano di sviluppo turistico territoriale, segnalando casi di eccellenza e coinvolgendo chi sul territorio svolge attività legate alla valorizzazione dei beni culturali e ambientali, come Associazioni, Cooperative e Fondazioni che si occupano di promozione della cultura, in primis la Fondazione Onlus Restoring Ancient Stabiae… http://www.camcampania.it/proposte-culturali/progetti/703-fondazione-restoring-ancient-stabiae-presentati-i-progetti-alternanza-scuola-lavoro.html

Tra gli strumenti adottati dall’Associazione CamCampania per promuovere i beni culturali e ambientali vi sono il cultural planning, la comunicazione integrata e la rivista CamCampania, cartacea e on line  (www.camcampania.it).

La rivista, essendo una testata giornalistica registrata (Aut. Trib. Torre Annunziata al n° 444/15 del Registro Stampa 06/15 in data 01/04/15) offre anche la possibilità agli interessati (secondo le modalità indicate dall’Ordine dei Giornalisti della Campania) di diventare giornalisti pubblicisti.

È inoltre attiva una convenzione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II che permette ai corsisti di ottenere crediti formativi…http://www.camcampania.it/conoscere-il-territorio/beni-culturali/737-tirocini-formativi-per-cultural-manager-e-aspiranti-giornalisti.html

Obiettivo dell’evento del 30 aprile è sensibilizzare gli “addetti ai lavori” ed i Comuni interessati alla valorizzazione dell’ “Ager Stabianus”, coinvolgere la filiera turistica locale, confrontare l’offerta attuale con i principali trend mondiali, offrire ai locali organi istituzionali competenti possibili indirizzi di sviluppo delle proprie politiche e, infine, sostenere la realizzazione di nuovi itinerari che possano integrare l’offerta presente, puntando su luoghi, tematiche e target alternativi.


"I malesseri dello show business in un convegno alla 4° municipalità"


Il periodo sociale in cui viviamo, è caratterizzato da tanti temi delicati: dalla violenza alle donne al 

bullismo all’integrazione razziale. Ma pochi finora hanno affrontato un altro delicato problema che 

coinvolge sempre più persone al mondo: i malesseri del mondo dello spettacolo (o come si dice dello
 
“show business”) che portano spesso giovani artisti desiderosi di popolarità a vivere in depressione 

spesso con conseguenze fatali. Esperienze passate in tutto il mondo hanno infatti dimostrato che molti

 giovanissimi si sono trovati a combattere con loro stessi per uscire dai malesseri dettati da un sistema,

 quello del mondo dello spettacolo, che impone strane regole a cui non tutti riescono a soggiacere. 

E alcuni casi hanno dimostrato che non sempre uscirne è possibile:Una testimonianza la portano le 

morti premature e terribili che hanno colpito grandi nomi come Jim Morrison, Amy Whinehouse, 

Whitney Houston e diversi personaggi del cinema e televisione internazionali coinvolti nella droga e 
nell’alcool.

Il tema non è molto diffuso e trattato perchè forse non coinvolge le persone comuni, e i media non ci tengono a mostrare questo lato oscuro di quello che è parte del “sistema” di cui fanno parte, almeno finché l’ennesimo dramma non si consuma. Ma è giusto parlarne anche perché oggi molti giovani trovano nello spettacolo una alternativa ai lavori tradizionali.

Mercoledì 27 aprile 2016 alle ore 16,00 presso l’aula consiliare “Don Peppe Diana” della 4° municipalità

del Comune di Napoli si terrà un dibattito su questo tema: “Il mondo dello spettacolo, malesseri dei 

suoi protagonisti: come e perché”. Patrocinato dalla stessa municipalità, organizzato dall’azienda di 

comunicazione e sviluppo tecnologico DGPhotoArt, il dibattito verrà anticipato da estratti del film

denuncia “Moda e Amore”, lungometraggio prodotto nel 2013 da Generali Eventi Cinema, agenzia di 

eventi tedesca che ha collaborato in Italia con la DGPhotoArt di Davide Guida per la realizzazione della

 sceneggiatura e del montaggio e per la distribuzione del prodotto finito sul territorio italiano. 

ll film tratta il tema con chiarezza e incisività, raccontando la vita professionale e privata della top-model

 Rossella, sotto la direzione attenta di Antonio Alfano, regista reduce da diversi lavori che trattano 

il tema della violenza e della delinquenza locale.

Il dibattito vedrà confrontarsi, dopo l’introduzione del Presidente della 4° municipalità Armando 

Coppola e sotto la moderazione dell’autore del film Davide Guida, diversi esponenti della cultura locale:

 la prof.ssa Caterina Lerro (insegnante), l’attrice Nancy Di Somma (attrice, anche con un ruolo da

 protagonista nel film), la psicologa Edda Cioffi, il sociologo Christian Sanna e l’esperta di moda Lina La

 Mura. I relatori interagiranno col pubblico presente per trattare al meglio il tema.

L’ingresso all’evento è libero a tutti e completamente gratuito. 

Durante il dibattito, ci saranno interventi  degli ospiti presenti fra cui le cantanti Virginia, Maria Rosaria Cenni e Marisa Portolano.

 

martedì 12 aprile 2016

Napoli: Italiana Confetti inaugura Maxtris Store Confetti, Special Guest Enzo Miccio



Grande attesa a Napoli per l’evento di Italiana Confetti che inaugura in Via Calabritto, il primo Maxtris Store: un concept che consentirà  un'esperienza di esplorazione e di scoperta da parte del cliente attraverso una pluralità di suggestioni, provenienti sia dalla varietà di prodotti esposti, sia dall'architettura stessa dell'ambiente’’.

 Si tratta di un vero e proprio show room che permette al cliente di vedere e assaggiare i numerosi prodotti Maxtris per poi rivolgersi per le grandi quantità ai loro distributori.

Il taglio del nastro del Maxtris Store avverrà giovedì 14 aprile alla presenza del Sindaco Luigi De Magistris  in Via Calabritto n.16 , ospite d’onore della serata sarà il noto wedding planner Enzo Miccio, volto noto di Real Time e testimonial dei prodotti Maxtris .

Enzo Miccio e i fratelli Dario e Nicola Prisco, amministratori di Italiana Confetti, incontreranno la stampa alle ore 18.00 presso la sala Floridiana dell’Unione Industriali di Napoli ( Palazzo Partanna - in Piazza dei Martiri).

Lo store Maxtris si presenta come un vero e proprio laboratorio creativo della qualità. Odori e colori accompagneranno il cliente in un percorso fatto di sapori. Tra ampolle di vetro contenenti confetti, un tavolo dai cassetti ripieni di prelibatezze e pareti colorate …  il visitatore, a cui sarà fornita una scatola realizzata appositamente per gli assaggi da effettuare nello show room, potrà fare una degustazione scegliendo confetti  tra gli oltre 40 gusti del vasto assortimento Maxtris presenti nello store.

Vera novità della linea Maxtris è una gamma di confetti realizzata apposta per questa occasione e dedicata alle bellezze della città di Napoli e Campania : Linea Art che rende omaggio ai musei e i tesori paesaggistici della regione come i Faraglioni di Capri o il Museo di Capodimonte.

Tra gli obiettivi del concept store di Maxtris c’è anche e soprattutto la valorizzazione del prodotto. L'amore per l' arte confettiera e la continua ricerca di miglioramento, che caratterizzano la famiglia Prisco, hanno permesso all'azienda di raggiungere traguardi importanti promuovendone crescita e sviluppo. Sotto la guida di Dario e Nicola Prisco, la Italiana Confetti Srl é riuscita ad affermarsi come uno dei maggiori operatori italiani del settore. Fare qualità per Italiana Confetti è prima di tutto garantire la sicurezza alimentare dei propri prodotti.

Da oltre un secolo la Italiana Confetti Srl concilia tradizione e innovazione proponendo al mercato un confetto di qualità, realizzato secondo l'antica maestria e con le più moderne tecnologie di produzione. L'amore per l'arte confettiera e la continua ricerca di miglioramento, che caratterizzano la famiglia Prisco, hanno permesso all'azienda di raggiungere traguardi importanti promuovendone crescita e sviluppo, a cui si aggiunge oggi il primato di aver dato vita al primo Show Room di confetti d’Italia.

 

sabato 9 aprile 2016

Crema & Cioccolato presenta: "Disegna il gelato dei tuoi sogni"

  
La bella stagione comincia a farsi sentire e cresce anche la voglia di gelato. Per questa occasione la Pasticceria-Gelateria “Crema & Cioccolato”, in collaborazione con l’Associazione CamCampania (media partner dell’evento), la Parrocchia San Leone II di Gragnano ed il Circolo Didattico E. De Filippo di Santa Maria la Carità, organizza il 1º Concorso “Disegna il gelato dei tuoi sogni".
Gusto. Diverimento. Gelato artigianale. Bambini. Queste le parole che caratterizzano il Concorso, tutto dedicato ai bambini ed al golosissimo mondo del gelato. Protagonisti i bambini che, scegliendo autonomamente i colori e le tecniche di disegno, libereranno fantasia e creatività disegnando su un foglio A4 la propria idea di gelato. Partecipare è molto semplice: i bambini interessati dovranno compilare un modulo di partecipazione, disegnare il gelato dei propri sogni e consegnarlo, dal 4 all’8 aprile 2016, presso la Pasticceria Crema & Cioccolato (Via Polveriera 22/A, Santa Maria la Carità - NA). Alla consegna in Pasticceria, ogni bambino riceverà in regalo una coppetta di gelato. I disegni saranno esposti nei pressi della Pasticceria.
  
Ad esaminare i disegni sarà una Commissione di esperti che decreterà i 5 vincitori (uno di I, uno di II, uno di III, uno di IV ed uno di V elementare).
La Premiazione avverrà sabato 16 aprile 2016 alle ore 17:00 presso la piazza antistante la Pasticceria. L’evento sarà documentato con foto e filmati, per cui i genitori dei bambini che desiderano comparire nelle foto o nei filmati dovranno firmare una liberatoria.
Web: www.camcampania.it - Fb: camcampania.it - Hashtag: #disegnailgelatodeituoisogni
A scelta i bambini, potranno vedere pubblicati i propri disegni inviandoli all’indirizzo e-mail redazione.camcampania@gmail.com 
Sarà creata sulla Fb fan page camcampania.it una fotogallery con i disegni dei bambini che hanno partecipato al concorso.

lunedì 4 aprile 2016

“The Wedding Party” di Connessioni Creative: Moda, Wedding, Artigianato e Arte Handmade



      
     

Trionfo di creatività e sinergie tra donne, per il gruppo di 13 creative napoletane “Connessioni Creative” (ex Vivaio Donna) che lo scorso 2 aprile ha presentato a Napoli, in collaborazione con Anna Pernice Communication, “The Wedding Party”, una giornata dedicata all’organizzazione del matrimonio dalla A alla Z.

L’evento, inserito all’interno del programma “Marzo Donna 2016 - Je sto vicino a te, La Forza delle donne” promosso dall'Assessorato alle pari opportunità del Comune di Napoli, ha dato spunti e consigli su come rendere originale e raffinato il giorno del matrimonio, attraverso l’utilizzo di elementi decorativi insoliti e personalizzati.

Le “affinità creative” che animano le Connessioni Creative hanno dato vita ad una nuova generazione di bouquet da sposa, colorati e assolutamente originali. Pezzi unici nati dalla collaborazione di Doriana Napoli, artista eclettica che ama le “contaminazioni” di materiali con Giuseppina Saccone, cultrice dell'upcycler e Paola Cirino, esperta della modellazione digitale. E’ stata presentata una linea di bomboniere rappresentanti miniature dei principali monumenti della città su basi di plexiglass. Inoltre, con la collaborazione dell'artista Irene Russo (pittrice, illustratrice, graphic designer), Giuseppina Saccone, ha realizzato 10 set tematici per matrimoni, sia grafici che artigianali coordinati alle tematiche alimentari proposte da Sarah Liberti di Vaza, alla tematica rock di Monica Iacapraro ed allo stile Liberty proposto da Maria Euridice Grassi. I plissè di Alessandra Papoff, misti alle creazioni della altre artigiane, ha dato vita ad una linea di accessori moda “Pleats & Plastic”: fiori dalle iridescenti trasparenze, nati da un materiale plastico lavorato come il vetro, che  adagiati su petali di plissè impreziosiscono anche uno degli abiti da sposa della stilista Eleonora Esposito. Ed ancora partecipazioni vintage e scritte a mano, segnaposto, bomboniere, mise en place e tableau marriagerealizzati con materie prime non convenzionali, di recupero e pietre semipreziose di Maria Leone edElena Manocchio, che per l’occasione hanno presentato anche il neonato progetto ri.Abito grazie al quale aiuteranno a dare alle vostre case il carattere e l’atmosfera che avete sempre sognato; la linea a base di pop corn e bouquet a tema di Sarah Liberti e le ceramiche di Gabriella Ricci.

Si è partiti alle 17,30 con una sfilata di abiti da sposa sartoriali su misura realizzati da 5 stiliste del gruppo Connessioni Creative con stili e personalità diverse tra loro:

Gabriella Gitto, Eleonora Esposito, Monica Iacapraro, Maria Euridice Grassi e Raffaella Pastore.

        
    

Ha aperto la sfilata Euridice Grassi di Euridice Monili, nota per i suoi quadri gioiello realizzati con la tecnica del decoupage pittorico ma che, per l’occasione, ha presentato un unico abito da sposa dal gusto un po’ gitano che evoca lo stile Liberty, a lei molto caro. Non il classico abito da sposa, ma un abito composto da una gonna in tessuto morbido che fa da base ad un corpino sui generis, realizzato 'sagomando" sul busto della modella uno scialle di seta con lunghe frange, ricamato tinta su tinta. Il tutto completato dall’abbinamento di una parure della linea INDOSSARE L'ARTE della serie "Muse - le donne di Alphonse Mucha".

Ha sfilato poi Eleonora Esposito, stilista di moda, vintage buyer e stylist. Le sue creazioni, che definisce “Handmade Couture”, sono capi fatti su misura dallo stile retrò, con un gusto di inspirazione vintage. Ha presentato la sua prima Capsule Collection Sposa, composta da quattro outfit, due abiti lunghi, un completo top e gonna ed un abito corto. Capi sposa dallo stile retrò e bon ton, dal gusto romantico ma allo stesso tempo reso moderno dalle linee pulite e delicate, fatte di dettagli  come i bordi in pizzo posizionati per risaltare la figura in modo elegante ed ai tessuti di seta come il cady e lo chiffon che danno ad ogni capo una leggerezza di movimento e di stile.  Colletti anni 60, abiti tagliati in vita e gonne scivolate con volumi essenziali resi ancora piu’ unici grazie agli accessori studiati in collaborazione con altre artiste del collettivo Connessioni Creative come Paola Cirino, Maria Leone, Doriana Napoli ed Alessandra Papoff , unendo cosi il gusto retrò e couture con elementi e materiali innovativi che vanno a completare ogni capo rendendolo esclusivo ed originale. 

Gabriella Gitto, invece, ha proposto una capsule collection di quattro abiti da sposa su misura e interamente personalizzabile. Abiti romantici e imponenti, eleganti e raffinati sempre tutti fatti a mano secondo le tecniche della "haute couture". La collezione si è aperta con un abito stile greco con la gonna plissettata a mano da Alessandra Papoff, una linea minimale resa preziosissima da dettagli ricamati a mano.

Il secondo capo è caratterizzato da una gonna di raso di pura seta, ed un preziosissimo pizzo macramè interamente cucito a mano a formare disegni assolutamente unici con l'antica tecnica dell'incrostazione, si unisce al meraviglioso plissè realizzato da Alessandra Papoff dando vita ad un'impalpabile mantello di tulle. La terza proposta è un abito molto particolare adattabile a svariate occasioni, poichè composto da un vestito di base con una sopragonna di tulle staccabile che permette di avere un secondo abito da utilizzare non solo per le nozze! Balzine di chiffon plissettato color pesca e crema per l'ultimo abito, sovrastano un'ampia gonna di tulle sulla quale vi è una cascata di leggerissimi fiori di tulle tutti realizzati a mano che creano un abito fresco, romantico e unico. 

E’ stato poi il turno di Monica Iacapraro “Visionaria creativa” con la mania di conservare oggetti e trasformarli. Ha dato vita a “Kose e Skose“, un progetto rivolto alla  donna che è alla continua ricerca di indossare abiti e accessori unici, inusuali, fatti a mano. Per l’evento “Wedding Party “ ha proposto una smart collection dal nome “Diversamente Sposa“ dallo stile incisivo ed estroverso, dove ogni singola creazione è una vera e propria storia da raccontare.  Importante la scelta di materiali innovativi capaci di esprimere sentimenti e trasferire emozioni. Nasce un “Fashion Puzzle”, ossia una collaborazione con il marchio VAZA di Sarah Liberti le cui creazioni sono realizzate con materie prime di origine alimentare. L’abito di Kose e Skose diventa commestibile e si Sposa perfettamente con il bouquet di “non fiori” di VAZA.

Ha chiuso le sfilate Raffaella Pastore  con la linea "Via col vento" di Affar-t per la quale hanno sfilato gli abiti da sposa sostenibili Rossella e Tara. L'abito Rossella, in taffetà ecru dalle curve morbide e drappeggiate è ideale per una sposa elegante e attenta alla sostenibilità. L'abito Tara, in organza e mussola dal modello leggero e sbarazzino è l'ideale per una sposa giovane e frizzante. 

Durante l’evento abbiamo degustato un buffet di prodotti tipici offerto dalle Aziende Sapori Vesuviani, Nonno Luigino, Mara Savoia e Le Torelle dell’Agrimercato di Campagna Amica di Coldiretti Napoli.

Visti, tra i tanti, gli imprenditori Luigi Carfora e Alfonso Somma, Nicola Rivieccio di Coldiretti Napoli, il modello Nicola Coletta, i giornalisti Angela Acanfora, Raffaele De Lucia, Antonio D’Addio, Teresa Lucianelli, Ornella D’Anna, Tina Nugnes, Luana Costagliola, Maria Consiglia Izzo, Anna Feroleto, Davide Guida, Enrica Raia ed una delegazione della community Yelp Napoli.















venerdì 1 aprile 2016

Pillole Rosa: Il nuovo format di Napoli TV dedicato alle donne


      
  


Prende il via su Napolitivù (ch.80 Campania e Lazio e ch.217 in Lombardia) un nuovo format dedicato alle donne: Pillole Rosa. 

Un magazine tutto al femminile condotto dalla giornalista di Napolitivù Francesca Scognamiglio che ogni settimana incontrerà il medico ostetrico – ginecologo Alfredo Pinto ( dello studio Mami) detto anche “il dottore dei Vip” in quanto ha in cura noti e diversi personaggi famosi tra cui la bella Raffaella Fico. 

Il dott. Pinto attraverso filmati, spiegazioni di carattere scientifico e rappresentazioni grafiche spiegherà ai telespettatori quel complesso e affascinante mondo “rosa” da una prospettiva medico\ informativa. 

Gravidanza, sessualità, contraccezione, parto, menopausa sono solo alcuni dei molteplici argomenti che il dottore di volta in volta affronterà in puntata rispondendo in modo sinergico e partecipativo alle curiosità ( dalle più diffuse alle più minuziose) delle donne dall’altro lato dello schermo che potranno rivolgere domande attraverso la email di napolitivù scrivendo a redazione@napolitivu.tv .

Non tutti sanno che si può entrare in menopausa anche sotto i 40anni oppure che attraverso un prelievo di sangue si può conoscere lo stato di salute del futuro nascituro.  Informazioni utili sulla diagnosi prenatale, quali esami affrontare per conoscere eventuali malformazioni del feto e come prevenire complicanze durante la gestazione; a quali terapie ricorrere durante la menopausa per ridurre al minimo le fastidiose sintomatologie di questa fase della vita della donna; come vivere al meglio i nove mesi della gravidanza : quale alimentazione seguire e che tipo di sport effettuare. Sono solo alcuni dei preziosi consigli dispensati in Pillole Rosa dal dottore Pinto.