martedì 5 luglio 2016

Grande successo per SPECCHIO DELLE MIE BRAME in memoria di Alessio Giglio e Antonella



Oltre duecento persone hanno affollato le scuderie di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano, in occasione dell’evento “Specchio delle mie brame”, il secondo appuntamento della trilogia diretta da Luis Arsenio dedicata a tematiche sociali e di grande attualità che si intersecano con il mondo delle passerelle.

SPECCHIO DELLE MIE BRAME, questo il titolo dell'evento è statoun momento di riflessione sui disturbi alimentari con un focus su anoressia e bulimia e il loro  legame di causa ed effetto con l'ambiente della moda e della televisione. 


Una mostra fotografica, un convegno ed una sfilata, i tre momenti in cui è stata articolata la serata evento a cui ha preso parte anche il Sindaco di San Giorgio  a Cremano, Giorgio Zinno, da sempre sensibile a queste problematiche e l’Assessore Ciro Sarno che ha sottolineato l’importanza di tenere viva e attiva una straordinaria dimora storica quale la villa che oggi ospita i beni del compianto Massimo Troisi.

In un convegno moderato dalla giornalista Francesca Scognamiglio, psicologi, modelli che hanno vissuto questa esperienza e lo stesso Arsenio- direttore artistico dell'evento nonchè noto talent scout di moda- hanno raccontato al pubblico esperienze personali e riflessioni sul tema. In tale occasione è stato anche distribuito un opuscolo informativo sul fenomeno in oggetto.


Tanti i vip che sono intervenuti. Tra gli ospiti presenti alla kermesse :   Felicia Annarumma , la vice presidente di Doc Italy per le eccellenze italiane, il campione mondiale della pizza e cavaliere Umberto Fornito, Il protagonista del programma televisivo UNDRESSED e prossima leva del format LE IENE  RICCARDO DE SIO. L'hair stylist del Festival di Sanremo, FERDINANDO SORRENTINO, la giornalista e Photoreporter Angela Acanfora, l'attrice e scrittrice ROSANNA PANNONE Nel corso della serata la stilista Sahra Attanasio  ha portato in passerella una capsula della sua prossima collezione dal titolo SAAH.. Alcuni modelli sono poi stati insigniti direttamente dalla madre del compianto Alessio Giglio, ballerino e modello stroncato in giovane età da una malattia del premio a lui intitolato.  Il direttore artistico Arsenio, ha scelto per il suo corpo di ballo due bravissimi ballerini provenienti da Amici di Maria De Filippi. La serata è stata dedicata ad una ragazza dell’agenzia prematuramente scomparsa a 18 anni per anoressia. 

Dichiarazione di Francesca Scognamiglio: 

“Si è soliti associare a lavori come quelli del mondo dello spettacolo e della moda, le cosiddette "gabbie dell'apparenza" ad immagini stereotipate quasi prive di espressione ma tutte rispondenti ad un unico diktat: la magrezza. Gli standard estetici a cui decenni di passerelle e copertine ci hanno proposto hanno avuto come effetto perverso sulla società una tendenza alla emulazione ossessiva che si è sovente trasformata in malattia psicologica le cui tracce si sono manifestate palesemente attraverso corpi deturpati, oggettivamente e vistosamente malati, che tutti noi riconosciamo come ANORESSIA&BULIMIA. 

Ci sono voluti anni, e soprattutto vittime (la più nota fu Isabelle Caro) perchè il fashion system si accorgesse del dilagare planetario di due fenomeni,apparentemente contrari, ma verosimilmente paralleli o consecutivi quali i mali dell'essere, o forse dell'apparire. Ed ecco allora che Barbie è diventata curvy e le modelle over 46 hanno iniziato ad avere "un pò" di spazio sulle riviste patinate....  Questa serata nasce per sdoganare il luogo comune che moda è uguale ad anoressia ( o bulimia)”.