venerdì 31 marzo 2017

Essenzialità e contrapposizione per la collezione s/s2017 di Alessio Visone


 

 


 

Un rimando ai film western, immagini di frontiera in cui donne libere e coraggiose sfidano e superano ogni difficoltà. Questo il modo dellla sfilata spring summer2017 di Alessio Visone, con un mix di suggestioni e flash back che si intrecciano e si sovrappongono, con tagli e tessuti che si alternano, abbinamenti inusuali e mozzafiato che, in un gioco di incastri e rimandi, scatenano le briglie della fantasia e creano nuovi e irresistibili look, nel segno dell’eleganza e della femminilità. 


Anche lo sfondo, il magnifico peristilio di Palazzo Esedra, è la degna cornice del défilé. Un ambiente tutto giocato sull’essenzialità delle contrapposizioni che, tra design e dettagli d’epoca, grandi spazi e linearità rigorosa, diventa teatro ideale in cui la donna Visone 2017 si muoveperfettamente a suo agio.

In passerella maxigonne vagamente gitane, pantaloni da cow boy, abiti lunghi e corti, a balze o lineari e scivolati, short jeans o scintillanti di paillettes, tute ricamate in pizzo, monospalla new romantic con morbide rouches, casacche con cappuccio, abiti trasparenti con sottane in seta, fantasie di mandorli in fiore, creazioni effetto see-through tra nuance legate alla terra e cinquanta sfumature di bianco che, dal ghiaccio al burro, illuminato da tocchi di rame si mostra differente ogni volta, come i paesaggi incontaminati cambiano anima in relazione all’intensità del sole. E ancora pannelli di tessuto che si sovrappongono, cinturoni da pistolero e babdoll di raso, trasparenze seducenti e bagliori imprevisti, maniche a balze e ampie scollature, squarci di nero total o accoppiato al giallo forte.

Grande spazio alla pelle e al camoscio: giacche corte o cappottini a uovo color ciclamino, t-shirt modello bon ton o soprabiti leggeri nei 

 

 

 

 

colori dei deserti dell’Arizona, sempre rigorosamente arricchiti da frange. I tessuti vanno dal macramè all’organza imprimé, dalle micropaillettes in monocolore o fantasia al pizzo con applicazioni di fiori effetto laser, dalle sete alla pelle, dal sangallo al camoscio.

Testimonial della collezione è l’attrice Alessandra Pacifico Griffini, talento emergente made in Napoli, con una lunga serie di spettacoli importanti alle spalle nonostante la sua giovane età, che lo stilista ha scelto proprio per rappresentare l’espritdi questa sfilata“Alessandra è un’eccellenza napoletana proiettata su uno scenario internazionale grazie alle sue capacità, alla sua intraprendenza e al suocharme. E sta realizzando i suoi sogni cimentandosi in una sfida difficile anche perché il mondo dello spettacolo è una sorta di territorio di frontiera pieno di insidie ma anche di stimoli e scoperte” sottolinea lo stilista.

 

Mezzogiorno di fuoco è una collezione pensata per una donna combattiva e indipendente che non ha paura di mettersi in gioco riesce a raggiungere i suoi obiettivi con la forza del suo fascino.  

Il glamour cow romantic è completato da orologi a cipolla in oro bianco o rosso, maxi bug 45x55 con micropochette realizzate dalla designer Monica Palmieri, marsupi portaproiettili, cinture e fibbie da gringo, stringicollo  arricchiti da strass, sandali camperos e chanel da ballerina di saloon. Per un new style da prendere al lazzo…

 

 

domenica 26 febbraio 2017

Speed Dating alla WEM Eventi: Cooperazione tra imprese unite per il successo


Si è tenuto pochi giorni fa l'Open day- WEM Eventi, la nuova sede dell'agenzia di wedding planner WEM EVENTI di Emilia Gais e Angela Savastano sita in Portici, la cui formula consiste nello speed dating: ossia incontri veloci, della durata di cinque minuti, durante i quali ogni partecipante (imprenditore o manager) può presentare la propria impresa e raccogliere informazioni utili sulle altre presenti all’incontro. Un’occasione per facilitare lo sviluppo di partnership e aggregazioni, e per creare occasioni di business che consentano di affrontare i mercati più ampi.

La sede Wem è una location spaziosa ma al contempo accogliente, curata nei minimi dettagli che funge anche da sede di esposizione di bomboniere, confettate e esposizione di partecipazioni, core business del duo di imprenditrici ormai affermate nella organizzazione di matrimoni e grandi eventi.


All'evento hanno preso parte: le imprenditrici Emilia Gais e Angela Savastano, il fotografo Pasquale Cuorvo, la make up Artist Daniela Trebini, l'agenzia musicale Music Up guidata da Rosa Benincasa e Andrea Russo, Raffaele D'Anna titolare del marchio Il Trancio.
L'open day è stato un modo anche per incontrare coppie di futuri sposi e quanti potenziali clienti fossero interessati a prendere contatti con le aziende intervenute all'evento.
Presenti anche i patron della fiera del wedding Ti Sposo: Pasquale Garofalo e Mirosa Tamburro.