Passa ai contenuti principali

Essenzialità e contrapposizione per la collezione s/s2017 di Alessio Visone


 

 


 

Un rimando ai film western, immagini di frontiera in cui donne libere e coraggiose sfidano e superano ogni difficoltà. Questo il modo dellla sfilata spring summer2017 di Alessio Visone, con un mix di suggestioni e flash back che si intrecciano e si sovrappongono, con tagli e tessuti che si alternano, abbinamenti inusuali e mozzafiato che, in un gioco di incastri e rimandi, scatenano le briglie della fantasia e creano nuovi e irresistibili look, nel segno dell’eleganza e della femminilità. 


Anche lo sfondo, il magnifico peristilio di Palazzo Esedra, è la degna cornice del défilé. Un ambiente tutto giocato sull’essenzialità delle contrapposizioni che, tra design e dettagli d’epoca, grandi spazi e linearità rigorosa, diventa teatro ideale in cui la donna Visone 2017 si muoveperfettamente a suo agio.

In passerella maxigonne vagamente gitane, pantaloni da cow boy, abiti lunghi e corti, a balze o lineari e scivolati, short jeans o scintillanti di paillettes, tute ricamate in pizzo, monospalla new romantic con morbide rouches, casacche con cappuccio, abiti trasparenti con sottane in seta, fantasie di mandorli in fiore, creazioni effetto see-through tra nuance legate alla terra e cinquanta sfumature di bianco che, dal ghiaccio al burro, illuminato da tocchi di rame si mostra differente ogni volta, come i paesaggi incontaminati cambiano anima in relazione all’intensità del sole. E ancora pannelli di tessuto che si sovrappongono, cinturoni da pistolero e babdoll di raso, trasparenze seducenti e bagliori imprevisti, maniche a balze e ampie scollature, squarci di nero total o accoppiato al giallo forte.

Grande spazio alla pelle e al camoscio: giacche corte o cappottini a uovo color ciclamino, t-shirt modello bon ton o soprabiti leggeri nei 

 

 

 

 

colori dei deserti dell’Arizona, sempre rigorosamente arricchiti da frange. I tessuti vanno dal macramè all’organza imprimé, dalle micropaillettes in monocolore o fantasia al pizzo con applicazioni di fiori effetto laser, dalle sete alla pelle, dal sangallo al camoscio.

Testimonial della collezione è l’attrice Alessandra Pacifico Griffini, talento emergente made in Napoli, con una lunga serie di spettacoli importanti alle spalle nonostante la sua giovane età, che lo stilista ha scelto proprio per rappresentare l’espritdi questa sfilata“Alessandra è un’eccellenza napoletana proiettata su uno scenario internazionale grazie alle sue capacità, alla sua intraprendenza e al suocharme. E sta realizzando i suoi sogni cimentandosi in una sfida difficile anche perché il mondo dello spettacolo è una sorta di territorio di frontiera pieno di insidie ma anche di stimoli e scoperte” sottolinea lo stilista.

 

Mezzogiorno di fuoco è una collezione pensata per una donna combattiva e indipendente che non ha paura di mettersi in gioco riesce a raggiungere i suoi obiettivi con la forza del suo fascino.  

Il glamour cow romantic è completato da orologi a cipolla in oro bianco o rosso, maxi bug 45x55 con micropochette realizzate dalla designer Monica Palmieri, marsupi portaproiettili, cinture e fibbie da gringo, stringicollo  arricchiti da strass, sandali camperos e chanel da ballerina di saloon. Per un new style da prendere al lazzo…

 

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Orchidee di carta, fai da te.

Girando il web mi è capitato di imbattermi in un blog molto carino che racconta come realizzare fiori di carta!  Quale donna non ama i fiori?!?Sì, d'accordo esistono quelle che dicono che  non amano i fiori, ma... io credo non le credo!(: Mentono!! Sono rimasta folgorata dalla grazia e dalla veridicità di queste piccole creazioni, sono realizzate con della semplice carta, per i più esperti del design ci sono varie carte da poter utilizzare per avere un risultato più efficace, ma di sicuro un foglio da stampante A4 va bene per tutti! Vediamo insieme come si realizzano! Per facilitare il lavoro vi alleghiamo a fine pagina i pdf da poter scaricare, stampare a casa vostra, ritagliare e assemblare!
Auguro a tutti un buon lavoro, Angela.
Fatemi sapere!!!





Seguite i semplici passi qui sotto!





Ecco il risultato finale!



Ecco le immagini da stampare: Questo sarà il retro delle vostre orchidee rosa.

Ecco l'orchidea bianca! Ovviamente essendo il foglio da stampa bianco non avrete bisogno di…

Octopus teeS : Le Innovative t-shirt disegnate da Giorgio di Salvo

Di sicuro avete riconosciuto la grafica del polpo… Sì, è la Octopus di VNGRD disegnata da Giorgio di Salvo.


Il designer milanese è diventato parte integrante del team IUTER, per la quale ha disegnato diverse grafiche, tra cui   la linea Uppercut, la capsule collection che contiene le perle di IUTER. Il famoso brand per la stagione Spring/Summer 2013 IUTER presenta OCTOPUS: un nuovo concept-brand creando una  capsule collection prendendo un "animale" poco visto in giro, ma molto d'effetto, si, il polpo o polipo , a dir si voglia. Caratterizzata da una grafica tentacolare, stampata in all-over sulla parte superiore di felpe con cappuccio e magliette, OCTOPUS è stata e rimane una delle più apprezzate grafiche proposte in ambito street degli ultimi dieci anni, con riconoscimenti internazionali firmati da Complex e dalle principali testate di settore.
Il segno applicato su magliette e felpe crea un effetto davvero dinamico e creativo, davvero un must have per essere cool quest…

Le Stanze dell' Eros di Milo Manara

Ospite con le sue opere dedicate all'eros e al mondo Femminile, Milo Manara, celeberrimo Artista Fumettista Veronese, approda al Palazzo delle Arti di Napoli con la sua Mostra: "Le Stanze del Desiderio". Nelle mie storie il potere  e non solo della seduzione è sempre in mano alle donne - dichiara Milo Manara- Penso che, sia sul piano morale che fisico, le donne superino l’uomo in bellezza e potenzialità. L’umanità farà un passo in avanti decisivo quando sarà governata da donne. Naturalmente noi in Italia arriveremo per ultimi anche a questo traguardo… Parliamo delle opere di Milo Manara, maestro veronese della Nona Arte,   ospite con la mostra “- Le stanze del Desiderio”, presso il Palazzo delle Arti di Napoli – che sancisce la collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, con cui continua una proficua partnership. "Il PAN continua a caratterizzarsi come luogo privilegiato per i diversi linguaggi del contemporaneo e per gli arti…