mercoledì 4 settembre 2013

Biennale Venezia 2013, Scarlett Johansson, una dea in Laguna




Biennale Venezia 2013, una dea in Laguna: Scarlett Johansson conquista il Lido, ma il suo film non è stato molto apprezzato!
Nei giorni scorsi Scarlett Johansson ha fatto visita alla laguna, ma non ha conquistato il Lido con il suo ultimo film Under the Skin di Jonathan Glazer, in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, anzi a dirla tutta, durante la proiezione stampa si è sentito anche qualche fischio! 



Le sinuose forme e il corpo nudo dell’attrice  non sono bastati per conquistare i giornalisti. La diva veste i panni di Isserley, un’aliena cacciatrice di uomini, i quali rimangono sedotti dalla sua bellezza, ma sotto la pelle della ragazza attraente si nasconde qualcosa di oscuro".





 "Glazer lavora sul piano metafisico" - "Non pensate sia un film di fantascienza, l’azione è ridotta al minimo, Glazer lavora sul piano metafisico e attraverso gli occhi dell’aliena osserva un mondo che medita su temi come “amore, morte e vita – afferma il regista che si è ispirato all’omonimo romanzo dell’olandese Michel Faber – inoltre fa compiere alla protagonista un viaggio iniziatico che la porta da essere una cosa ad essere una lei”. "Un’esperienza molto diversa dai film precedenti" - Scarlett si è misurata con qualcosa di completamente nuovo, “lavorare a questo film è stato come una sorta di terapia, è stata un’esperienza molto diversa dai miei film precedenti, ho avuto paura, ho provato terrore ed è stata dura girare certe scene”, rivela l’attrice, “all’inizio non avevo inquadrato il personaggio, poi l’abbiamo costruito sul set insieme a Jonathan”. Tra le attrici che erano in ballottaggio per la parte si annoverano Eva Green e Megan Fox.
 Ma nonostante non si andata bene l'anteprima, noi di On Magazine,adoriamo Scarlett, quindi siamo fiduciosi e aspettiamo di vedere presto il film per poter giudicare! 








tr.

Venice Biennale, 2013, a goddess in Laguna: Scarlett Johansson won the Lido, but his film has not been very much appreciated!
In recent days, Scarlett Johansson visited the lagoon, but did not win the Lido with his latest film Under the Skin by Jonathan Glazer, in competition at the Venice Film Festival, in fact to be honest, during the press screening was heard even a few whistles!
The sinuous forms and the naked body of the actress was not enough to win over journalists. The star plays the role of Isserley, an alien hunter of men, who are seduced by its beauty, but under the skin of the attractive girl is hiding something dark. "

  "Glazer works on the metaphysical plane" - "Do not you think it's a science fiction movie, the action is reduced to a minimum, Glazer works on the metaphysical plane and through the eyes of alienation see a world that meditates on topics such as" love, death and life - says the director who was inspired by the novel Dutchman Michel Faber - also does make the protagonist a journey of initiation that the door to be one thing to be a she. " a very different experience from the previous films "- Scarlett was measured with something completely new, "working on this film was like a kind of therapy, the experience was very different from my previous films, I was afraid, I felt terror and it was tough shoot certain scenes "she says," at the beginning I had framed the character, then we built on the set along with Jonathan. "Among the actresses who were on the ballot for the part include Eva Green and Megan Fox.
  But despite the preview does not go well, we at On Magazine, we love Scarlett, so we are confident and expect to soon see the film to judge!

Nessun commento:

Posta un commento