Passa ai contenuti principali

La Coca Cola dopo 127 anni Cambia Logo!





Dall’8 maggio ad agosto 2013 è l’Italia a farsi notare per un’iniziativa assolutamente  unica nel mercato europeo per il brand Coca Cola. L’ iniziativa consiste in una campagna di personalizzazione, “Condividi una Coca-Cola”, con la quale saranno messe sul mercato 350 milioni di lattine e bottiglie (di Coca-Cola, Coca-Cola light, Coca-Cola Zero) prodotte nei 7 stabilimenti Coca Cola che si trovano in Italia, che porteranno, al posto del logo Coca Cola, i 150 nomi di battesimo più diffusi in Italia, oltre ai nomi generici più diffusi (“mamma”, “amico”, etc.) e i modi di dire più popolari soprattutto tra i teenager (“la VIP”, “il genio”, etc.)

L’iniziativa ha preso il via nel giorno del 27° anniversario dell’azienda ed è unica anche perché in questi 127 anni di storia la Coca Cola ha apportato cambiamenti culturali (come la teoria che attribuirebbe il cambio colore da blu a rosso del vestito di Babbo Natale rosso dopo l’utilizzo in una campagna pubblicitaria firmata proprio Coca Cola), ma non ha mai cambiato la propria identità visiva. Ma allora perché farlo proprio ora? Sicuramente per avvicinarsi ai propri clienti, come per ringraziarli, perché sono loro che in realtà hanno portato al successo dell’azienda. L’idea nasce di certo anche dal desiderio di essere sempre più vicini al pubblico, di coinvolgerlo sempre più. E allora quale modo migliore di invitarlo a cercare la confezione di Coca Cola personalizzata più adatta a sé, da collezionare o da regalare ad amici e familiari? “Condividi una Coca-Cola” rende poi protagonisti della campagna soprattutto i giovani che, si sa, sono i migliori consumatori della bevanda!

E anche sulla rete si innescherà un meccanismo di coinvolgimento nella campagna e condivisione dell’iniziativa non da meno, utilizzando l’hashtag#condiviunacocacola su social come Twitter edInstagram o personalizzando la propria lattina virtuale utilizzando una specifica App e caricando foto del proprio “momento Coca Cola” sul sito ufficiale Coca Cola. Nel corso del tour estivo Coca Cola sarà poi possibile anche ricevere la propria lattina personalizzata con un nome a scelta non trovato tra quelli già realizzati.



tr.


From 8 May to August 2013, Italy to attract attention to an initiative unique in the European market for brand Coca-Cola. L 'initiative consists of a campaign of customization, "Share a Coke", with which it will be put on the market 350 million cans and bottles (Coca-Cola, Coca-Cola light, Coca-Cola Zero) produced within 7 Coca Cola factories which are located in Italy, which will lead, in place of the Coca Cola logo, the 150 most common first names in Italy, in addition to the most common generic names ("Mom", "friend", etc..) and the ways of say more popular especially among teenagers (the "VIP", "genius", etc.).

The initiative was launched on the day of the 27th anniversary of the company and is also unique because in the 127 years of the history of Coca-Cola has made cultural changes (such as the theory which would attribute the color change from blue to red dress red Santa Claus after use in an advertising campaign just Coca Cola), but has never changed its visual identity. But then why do it now? Surely to get closer to their customers, as to thank them, because they are the ones that actually led to the company's success. The idea comes from some of the desire to be closer to the public, to involve more and more. So what better way to invite him to look for the pack of Coca Cola Personalized most suitable for you, to collect or to give to friends and family? "Share a Coke" then makes protagonists of the campaign especially the young people who, you know, are the best consumers of the drink!


And even on the network will trigger a mechanism of involvement in the campaign and sharing initiative not least, using the hashtag # condiviunacocacola on social edInstagram like Twitter or customizing your own virtual tin using a specific app and uploading photos of their "Coca time Cola "on the official Coca Cola. During the summer tour Coca Cola you can then also can receive their personalized with a name of your choice not found among those already made.

Commenti

Post popolari in questo blog

Orchidee di carta, fai da te.

Girando il web mi è capitato di imbattermi in un blog molto carino che racconta come realizzare fiori di carta!  Quale donna non ama i fiori?!?Sì, d'accordo esistono quelle che dicono che  non amano i fiori, ma... io credo non le credo!(: Mentono!! Sono rimasta folgorata dalla grazia e dalla veridicità di queste piccole creazioni, sono realizzate con della semplice carta, per i più esperti del design ci sono varie carte da poter utilizzare per avere un risultato più efficace, ma di sicuro un foglio da stampante A4 va bene per tutti! Vediamo insieme come si realizzano! Per facilitare il lavoro vi alleghiamo a fine pagina i pdf da poter scaricare, stampare a casa vostra, ritagliare e assemblare!
Auguro a tutti un buon lavoro, Angela.
Fatemi sapere!!!





Seguite i semplici passi qui sotto!





Ecco il risultato finale!



Ecco le immagini da stampare: Questo sarà il retro delle vostre orchidee rosa.

Ecco l'orchidea bianca! Ovviamente essendo il foglio da stampa bianco non avrete bisogno di…

Octopus teeS : Le Innovative t-shirt disegnate da Giorgio di Salvo

Di sicuro avete riconosciuto la grafica del polpo… Sì, è la Octopus di VNGRD disegnata da Giorgio di Salvo.


Il designer milanese è diventato parte integrante del team IUTER, per la quale ha disegnato diverse grafiche, tra cui   la linea Uppercut, la capsule collection che contiene le perle di IUTER. Il famoso brand per la stagione Spring/Summer 2013 IUTER presenta OCTOPUS: un nuovo concept-brand creando una  capsule collection prendendo un "animale" poco visto in giro, ma molto d'effetto, si, il polpo o polipo , a dir si voglia. Caratterizzata da una grafica tentacolare, stampata in all-over sulla parte superiore di felpe con cappuccio e magliette, OCTOPUS è stata e rimane una delle più apprezzate grafiche proposte in ambito street degli ultimi dieci anni, con riconoscimenti internazionali firmati da Complex e dalle principali testate di settore.
Il segno applicato su magliette e felpe crea un effetto davvero dinamico e creativo, davvero un must have per essere cool quest…

Le Stanze dell' Eros di Milo Manara

Ospite con le sue opere dedicate all'eros e al mondo Femminile, Milo Manara, celeberrimo Artista Fumettista Veronese, approda al Palazzo delle Arti di Napoli con la sua Mostra: "Le Stanze del Desiderio". Nelle mie storie il potere  e non solo della seduzione è sempre in mano alle donne - dichiara Milo Manara- Penso che, sia sul piano morale che fisico, le donne superino l’uomo in bellezza e potenzialità. L’umanità farà un passo in avanti decisivo quando sarà governata da donne. Naturalmente noi in Italia arriveremo per ultimi anche a questo traguardo… Parliamo delle opere di Milo Manara, maestro veronese della Nona Arte,   ospite con la mostra “- Le stanze del Desiderio”, presso il Palazzo delle Arti di Napoli – che sancisce la collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, con cui continua una proficua partnership. "Il PAN continua a caratterizzarsi come luogo privilegiato per i diversi linguaggi del contemporaneo e per gli arti…