Passa ai contenuti principali

On Magazine Intervista la fashion blogger: Amanda Marzolini.

.......................................................................................................................................
text: Angela Acanfora


Oggi vi presentiamo, Amanda Marzolini una ragazza giovane e creativa, che nasce a Parma negli anni ’80, e trascorre il primo periodo della vita tra Bardi e Parma. Dal 2009, inizia le trasferte di lavoro che la portano a vivere ain diverse parti dell'Europa: Lisbona, Taba, Ibiza, Mykonos. Ha lavorato in settori differenti oltre la moda, come la vendita e il turismo. Si è diplomata col massimo dei voti presso un istituto professionale indirizzo moda, ma non ha mai intrapreso l’ università, limitandosi a corsi di approfondimento. 

Crede fermamente nella necessità di essere autodidatta, per questo non ha mai smesso di studiare per conto suo, leggendo, sperimentando e approcciandosi a diverse culture e affacciandosi al mondo del web. Ama molto le lingue straniere, la fotografia, i film di Totò e Chaplin e i libri sulle fiabe. 
MODA per Amanda significa collezionare immagini e fare illustrazioni, crearsi da sola i vestiti e scegliere il resto solo se le mode la rispecchiano. 

Nel 2009 apre il suo blog "Fashionamy", e lo rende pubblico nel 2012, dedicandolo alla sua dolce cagnetta Thais. Il blog nasce dopo un accurato brainstorming con gli amici di allora a Lisbona, per condividere le sue opinioni, il suo lavoro, le sue esperienze di vita, proponendo nuovi brand, ignorando volontariamente quasi del tutto i meccanismi dei blog italiani ed anticipando le tendenze, celebra il lifestyle che da anni si è integrato con le attività freelance di Amanda, diventando un vero  proprio lavoro e riuscendo ad entrare nella classifica di Les Cahiers . E’ conosciuta come “blogger animalista” per le scelte dichiarate a favore delle fakefur, nella sua linea editoriale. Ha avuto la fortuna di creare nel 2012 la sua prima capsule collection di Tshirt, e intende proseguire la strada del fashion system. 


___________________________ 


- Che cos'è per te la Moda?

La moda è stata la mia materia di studio, poi diventata lavoro, mi piace la creatività anche a prezzi bassi ;) indosso spesso i colori e mi lascio ispirare da tutto anche dalle favole. Mi piacciono moltissimo i nuovi brand low cost di tutto il mondo, ma non disdegno le grandi griffe, pur non osannando tutto ciò che propongono.



- Come nasce il progetto Fashionamy?

Nasce nel 2009 a Lisbona, da un discorso tra amici, come idea di condivisione e racconto di esperienza. Purtroppo rimane quasi inattivo per 2 anni, ma  nel 2012 decido di attivarlo regolarmente come un blog di moda e lifestyle, con outfit personali, post di cool hunting , sperimentazioni , beauty review e  collaborazioni di ogni genere. Nel 2012 ho dedicato il blog a Thais la mia cucciola scomparsa prematuramente nel 2011.



- L'importanza per te, della figura delle fashion blogger, nel far circolare le notizie.

E' fondamentale ! Le blogger possono far girare notizie che rimarrebbero altrimenti senza rilevanza sul web, in modo molto celere, facendo conoscere nuovi brand, interpretandoli, proponendo iniziative! L' importante è divertirsi e impegnarsi contemporaneamente nel farlo , con il doppio ruolo di "poser/ reporter”.


- Oggi le fashion blogger italiane sono tra le più  famose e seguite, opinioni in merito.

Chi viene riconosciuta come star del web e del jet set, lo merita, c’è chi lavora senza sosta e col sorriso , mi piace molto l’ entusiasmo di Chiara Ferragni, tra quelle super famose. Non è necessariamente una questione di moda ma anche di energia. Ritengo che alcune ragazze che si definiscono fashion-blogger, lo facciano, magari solo perchè  annoiate,e magari sono fortunate, per la loro posizione geografica ( Milano ) lo staff che le segue e l’esibizione di griffe costosissime, senza per altro avere l’ allegria e la bellezza e lo stile. I vestiti costosi non sono nulla senza il carattere!


- Quanto conta impersonificarsi con il proprio blog, e dunque con il proprio lavoro,
vestendo i panni di modella per fare  fashion information?

Tantissimo! mi piace mettermi in gioco con i look personali, devo personalizzare ogni cosa che faccio o indosso e questo mi fa evolvere. Tengo anche a quello che scrivo ( poco o tanto che sia )  Accompagnare i post con foto personali però espone forse più' alle critiche rispetto che raccontarsi solo a parole…o con immagini di altri blog. Fare la “poser / reporter” non è facile come sembra ;)

- Progetti futuri?

Tanti, alcuni top secret ( non dire gatto finché non ce l'hai nel sacco sono superstiziosissima ) hanno a che vedere con il doppio scopo del blog, comunicazione e creatività e la mia formazione come stilista. Vorrei realizzare unacollezione tutta mia ( felpe, gonne e shorts) e una collezione di borse e scarpe in ecopelle. Ci sono ancora un mare di sogni da realizzare come blogger ;) e come persona :) e voglio riuscirci

-"Ringrazio On Magazine, per l'intervista e lo spazio dedicato 
Un caro saluto ai suoi lettori." 
Amanda Marzolini














"Se anche voi siete interessati ad essere intervistati da OnMagazine, 
inviateci una mail a: onmagazine@ymail.com "





 tr.


Today we meet Amanda Marzolini: She was born in Parma in the '80s, she spends the first period of life between Bardi and Parma. Since 2009 . She  travels so much in all Europe: Lisbon, Taba , Ibiza , Mykonos and she has worked in different fields beyond fashion, such as sales and tourism. She graduated with honors from a professional institute address fashion , but has never taken the ' university , merely in-depth courses.
She firmly believes in the need to be self-taught , for this has never stopped studying on his own, reading , experimenting and approcciandosi to different cultures and, looking to the world of the web. She loves foreign languages ​​, photography, film Toto and Chaplin and books on fairy tales .
FASHION Amanda means to collect pictures and make illustrations , created her own clothes , and then only if the rest of the content mode .
In 2009 she opened his own blog " Fashionamy " , and make it public in 2012, dedicating it to his sweet little dog Thais . The blog was created after a thorough brainstorming with friends then to Lisbon , to share his opinions , his work , his life experiences , proposing new brand, voluntarily ignoring almost completely the mechanisms of Italian blogs and anticipating trends , celebrates the lifestyle that for years has been integrated with the activities of freelance Amanda , becoming a real proper job and being able to enter the ranks of Les Cahiers . And she  knows as  a " bloggers animal " for the choices declared in favor of fakefur , in its editorial line . He had the good fortune to create in 2012 his first capsule collection tshirt, and intends to continue along the path of the fashion system .


___________________________


- What is the fashion for you ?

Fashion has been my field of study, then become work, I like the creativity even at low prices ;) I often wear the colors and I am inspired by everything from fairy tales too . I really like the new low cost brand around the world , but I also like the big brands , while not praising everything they propose.


- How did the project Fashionamy ?

Born in 2009 in Lisbon, with a conversation between friends, as the idea of ​​sharing and storytelling experience . Unfortunately, it remains idle for almost two years , but in 2012 I decided to turn it regularly as a fashion and lifestyle blog , with outfits personal post of cool hunting , experimentation , beauty reviews and collaborations of all kinds. In 2012 I dedicated my blog to Thais puppy died prematurely in 2011.


- The importance of the figure of the fashion blogger , circulate in the news.

It ' very important! The blogger can run reports that would otherwise remain without relevance on the web, very fast , introducing new brands , interpreting , proposing initiatives ! 'S important is to have fun and at the same time engage in doing so , with the dual role of " poser / reporter ."


- Today, the Italian fashion bloggers are among the most famous and followed , about opinions .

Who is recognized as a star of the web and the jet set, he deserves it, there are those who worked tirelessly and with a smile , I really like the ' enthusiasm of Chiara Ferragni , including those super famous . It is not necessarily a matter of fashion but also energy . I think that some girls who call themselves fashion- bloggers, they do , maybe just because it bored , and maybe I'm lucky , because of their geographical location (Milan ) staff that follows the exhibition of designer labels and expensive , without however having the ' joy and beauty and style . The expensive clothes are nothing without the character!


- How important impersonificarsi with your blog, and then with their work,
wearing the clothes to make fashion modeling information ?

A lot! I like to play around with the look personally , I have to customize everything I do or wear and that makes me evolve. I would also like to what I write ( little or much that is) Accompany the post with personal photos , however, exposes perhaps more ' to criticism than that tell just words ... or pictures of other blogs. Making the " poser / reporter " is not as easy as it seems ;)

- Future projects?

Many projects!! Many of these are top secret (do not say cat until you've got it in the bag are! ).
I have to do with the dual purpose of the blog , communication and creativity and my training as a designer . I would like to accomplish throughout my unacollezione ( sweaters, skirts and shorts) and a collection of handbags and shoes in leather. There are still a lot of dreams to fulfill ;) as a blogger and as a person and I want to do it :)

- "I thank On Magazine, for the interview and the space devoted
A warm greeting to his readers. "

Amanda Marzolini


"If you too are interested to be interviewed by OnMagazine,
send an email to: onmagazine@ymail.com "



Commenti

  1. ciao Redazione !!! grazie mille!!!! bel risultato !!!!
    a presto !!! Amy

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Orchidee di carta, fai da te.

Girando il web mi è capitato di imbattermi in un blog molto carino che racconta come realizzare fiori di carta!  Quale donna non ama i fiori?!?Sì, d'accordo esistono quelle che dicono che  non amano i fiori, ma... io credo non le credo!(: Mentono!! Sono rimasta folgorata dalla grazia e dalla veridicità di queste piccole creazioni, sono realizzate con della semplice carta, per i più esperti del design ci sono varie carte da poter utilizzare per avere un risultato più efficace, ma di sicuro un foglio da stampante A4 va bene per tutti! Vediamo insieme come si realizzano! Per facilitare il lavoro vi alleghiamo a fine pagina i pdf da poter scaricare, stampare a casa vostra, ritagliare e assemblare!
Auguro a tutti un buon lavoro, Angela.
Fatemi sapere!!!





Seguite i semplici passi qui sotto!





Ecco il risultato finale!



Ecco le immagini da stampare: Questo sarà il retro delle vostre orchidee rosa.

Ecco l'orchidea bianca! Ovviamente essendo il foglio da stampa bianco non avrete bisogno di…

Octopus teeS : Le Innovative t-shirt disegnate da Giorgio di Salvo

Di sicuro avete riconosciuto la grafica del polpo… Sì, è la Octopus di VNGRD disegnata da Giorgio di Salvo.


Il designer milanese è diventato parte integrante del team IUTER, per la quale ha disegnato diverse grafiche, tra cui   la linea Uppercut, la capsule collection che contiene le perle di IUTER. Il famoso brand per la stagione Spring/Summer 2013 IUTER presenta OCTOPUS: un nuovo concept-brand creando una  capsule collection prendendo un "animale" poco visto in giro, ma molto d'effetto, si, il polpo o polipo , a dir si voglia. Caratterizzata da una grafica tentacolare, stampata in all-over sulla parte superiore di felpe con cappuccio e magliette, OCTOPUS è stata e rimane una delle più apprezzate grafiche proposte in ambito street degli ultimi dieci anni, con riconoscimenti internazionali firmati da Complex e dalle principali testate di settore.
Il segno applicato su magliette e felpe crea un effetto davvero dinamico e creativo, davvero un must have per essere cool quest…

Le Stanze dell' Eros di Milo Manara

Ospite con le sue opere dedicate all'eros e al mondo Femminile, Milo Manara, celeberrimo Artista Fumettista Veronese, approda al Palazzo delle Arti di Napoli con la sua Mostra: "Le Stanze del Desiderio". Nelle mie storie il potere  e non solo della seduzione è sempre in mano alle donne - dichiara Milo Manara- Penso che, sia sul piano morale che fisico, le donne superino l’uomo in bellezza e potenzialità. L’umanità farà un passo in avanti decisivo quando sarà governata da donne. Naturalmente noi in Italia arriveremo per ultimi anche a questo traguardo… Parliamo delle opere di Milo Manara, maestro veronese della Nona Arte,   ospite con la mostra “- Le stanze del Desiderio”, presso il Palazzo delle Arti di Napoli – che sancisce la collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, con cui continua una proficua partnership. "Il PAN continua a caratterizzarsi come luogo privilegiato per i diversi linguaggi del contemporaneo e per gli arti…